Theobroma Cacao

Theobroma Cacao

 

Secondo una leggenda degli Aztechi, la pianta del Cacao fu donata agli esseri umani dal dio Quetzalcoatl per alleviare la loro fatica. Per questo il grande naturalista svedese Linneo la classificò come Theobroma Cacao: cibo degli dei.

In tempi molto più recenti, 20 anni fa, durante i lavori per una nuova strada nella città di Santa Ana, sono stati scoperti alcuni oggetti in pietra che hanno dato inizio allo studio archeologico franco-ecuadoriano del Professor Francisco Valdez, che ha cambiato per sempre la storia del Cacao. Il sito si trova sulle rive del fiume Valladolid, a sud est del Canton Palanda, nel cuore del Chinchipe. Qui sono stati rinvenuti i resti della cultura battezzata Mayo-Chinchipe-Marañón i cui manufatti, datati al carbonio 14, risalgono a circa 5300 anni fa. Nel marzo 2003, il team ha avviato un’indagine in particolare sul sito di Santa Ana-Florida che si è dimostrato essere un importante centro cerimoniale con un tempio e una serie di strutture funerarie sotterranee. L’uso e l’addomesticamento precoce del Cacao a Santa Ana-La Florida è stato evidenziato dagli studi condotti presso l’Università di Calgari (Canada) sui detriti microscopici intrappolati all’interno di numerosi contenitori di ceramica. 

Un altro importante tassello è stato aggiunto con la mappatura del DNA del Theobroma Cacao. Vengono infatti realizzati i primi approfonditi studi di genetica. Uno tra i più importanti è quello di Juan C. Motamayor, “Geographic and Genetic Population Differentiation of the Amazonian Chocolate Tree (Theobroma Cacao)”, in cui sono state riconosciute per esempio in Ecuador diverse genetiche, oltre alla più nota che è il Nacional. Dallo studio è emerso quante siano le diverse varietà genetiche presenti nel bacino amazzonico, dando ancor più forza all’idea che il Theobroma Cacao sia originario di questa zona, e sia stato portato solo in seguito in Centro America. Infatti maggiore è la concentrazione geografica delle specie di alberi, maggiore è la possibilità che quello sia il punto di origine della specie stessa e il bacino dell’Amazzonia contiene alcune delle comunità biologicamente più diverse dell’albero mai incontrate: può raggiungere trecento specie in un ettaro.

Nei prossimi anni gli studi ci riveleranno sempre maggiori informazioni su questa pianta tanto preziosa che, nata in Sud America, viene ora coltivata in tutta la fascia tropicale. Il Cacao, come un vero esploratore, ha raggiunto i paesi più lontani: dall’Africa al Vietnam, fino alla Papua Nuova Guinea

Noi non possiamo fare altro che seguirlo in questa avventura sensoriale, per proporvi il meglio del suo patrimonio organolettico.